Brands

Miahatami

12 Aprile 2016

Narguess Hatami is the creative soul of the brand Miahatami, label founded in 2015 in San Marino. The name, a clear reference to the designer’s surname, reflects her family artistical Persian roots and the Middle East culture.

Influenced by art and its thousand sides and in particular inspired by painting, drawing and music, Narguess creates an intercultural, eclectic and sophisticated style. Colors, patterns and traditions are the main values for Miahatami, brand that the creator considers “a meeting point between Middle East and European design”.

For the spring-summer 2016 collection a very contemporary femininity starts from tapestries and frescoes typical of the Persian Empire. The charm of iconography travels from kilim carpets to the image of the sovereign FathAli taken as a decoration for t-shirts and shirts thanks to the illustrator Federico Monzani. The study of shapes is a light abundance of volumes and rational imbalances. Repeated overlapping give movement to the silhouette and, in many cases, the veiled transparent outer layer reveals the internal one, featuring both the same patterns which create three-dimensional impressions. Kaleioscopic pictures, embroideries and colors quote the atmosphere of Persia, the legendary “silk road”. Royal blue, canary yellow, flame red and sunny orange play with each other in prints, stripes and inserts while nobles materials coexist with techno-textures: nylon organza and silk organza, poplin, georgette and duchess, raffia and cotton.

Visit the website http://www.miahatami.com/ .


Narguess Hatami  è l’anima creativa del marchio Miahatami, brand fondato nel 2015 a San Marino. Il nome della linea di abbigliamento ed accessori donna, di fatto derivato dal cognome della designer, riflette appieno le radici artistiche della famiglia di origine persiana e le influenze della cultura mediorientale.

Influenzata dal mondo dell’arte e dalle sue mille sfaccettature, in particolare ispirata alla pittura, al disegno e alla musica, Narguess, che in lingua persiana significa “fiore di narciso”, crea uno stile dal DNA interculturale ed eclettico al contempo sofisticato e pensato nella logica del ben vestire. Colori, pattern e attenzione alla tradizione sono i valori cardine del brand Miahatami che per la designer rappresenta “un punto d’incontro tra Medio Oriente e design europeo”.

Per la collezione primavera-estate 2016 le fantasie sono ispirate alle tappezzerie ed affreschi dei sontuosi palazzi della Persia imperiale. L’incanto delle fascinazioni iconografiche viaggia dai motivi dei tipici tappeti kilim alla raffigurazione del sovrano FathAli il cui volto viene ricamato in nero in sequenze seriali su abiti, top e camicie grazie alle illustrazioni di Federico Monzani. Lo studio delle forme si traduce in una lieve abbondanza dei volumi e in un gioco di tridimensionalità e sproporzioni ragionate. Le ricorrenti sovrapposizioni, inoltre, conferiscono movimento alla silhouette e, in molti casi, lo strato esterno, a velo, rivela in trasparenza quello interno. Un caleidoscopio di immagini, ricami, colori richiamano l’atmosfera dell’antica Persia, in origine la leggendaria via della seta. Stampe, righe ed inserti rappresentano le maioliche in blu reale, giallo canarino, turchese e rosso acceso che rivestono le parenti dei palazzi persiani in un tripudio di vivacità e splendore mentre materie nobili e pure convivono con tessuti-techno: organza di seta e organza di nylon, popeline, georgette e duchesse, rafia e cotone.

Visita il sito http://www.miahatami.com/ .

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply